All’Unical le Olimpiadi di Scienze Naturali, partecipano 550 studenti


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Olimpiadi Scienze NaturaliDomani (mercoledì 29 marzo), all’Università della Calabria, si svolgeranno le fasi regionali delle Olimpiadi di Scienze Naturali. All’evento parteciperanno 550 studenti di oltre 50 scuole superiori della regione.

I migliori 11 studenti saranno ammessi alle gare nazionali dalle quali verranno fuori coloro i quali rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di Biologia e di Scienze della Terra.

La speranza è quella di ripetere la performance di due anni fa quando un ragazzo calabrese riuscì a classificarsi secondo alle Olimpiadi mondiali. Le gare si svolgeranno, a partire dalle 8:30, presso le aule del Dipartimento di Biologia Ecologia e Scienze della Terra dell’Università della Calabria.

L’organizzazione logistica dell’evento è stata curata dal corso di laurea in Scienze Naturali, in particolare dal professore Sandro Tripepi che è anche il presidente regionale dell’Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali.

Lo svolgimento delle gare, invece, è stato curato dal referente regionale per la Calabria delle Olimpiadi di Scienze, il dottor Emilio Sperone, coadiuvato dal personale dell’Orto Botanico e del Museo di Zoologia dell’UniCal e dagli studenti del Corso di Laurea in Scienze Naturali.

I vincitori delle gare regionali saranno premiati in occasione del Nature Day previstoil prossimo 29 maggio e per il quale è stata confermata la presenza di Emanuele Biggi, conduttore del programma televisivo Geo& Geo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM