Ragazza ai CC: “Io stuprata dal branco”. Ma molte cose non tornano

Il Parco Giorcelli a Quattromiglia di Rende indicato dalla ragazza quale luogo dov'è avvenuto il presunto stupro.
Il Parco Giorcelli a Quattromiglia di Rende indicato dalla ragazza quale luogo dov’è avvenuto il presunto stupro.

Una ragazza di 20 anni avrebbe subìto una violenza sessuale di gruppo la notte tra giovedì e venerdì. L’episodio, sui cui indagano i carabinieri della compagnia di Rende, sarebbe avvenuto alle 3 di notte presso il parco Giorcelli, a Quattromiglia.

La notizia, è stata pubblicata dal “Quotidiano del Sud” che racconta la versione della giovane. Il giornale scrive di “sevizie” e “abusi” subiti da un “branco di uomini” che l’avrebbero “presa con la forza” e “costretta ad avere un rapporto sessuale”.

Da quanto si apprende, sulla vicenda vi sarebbero molti punti oscuri, tutti da chiarire. La ragazza, che venerdì ha presentato un esposto ai militari, ha denunciato una sola persona che la presunta “vittima” probabilmente conosceva.

I sanitari del pronto soccorso a cui la giovane si è presentata dopo aver subito il presunto stupro, non avrebbero riscontrato “nessuna violenza”, né sessuale, né fisica. Indagini dei carabinieri sono in corso per avere riscontri sulla versione fornita dalla giovane.