Acri, litigio finisce a schiaffi e pugni: denunciati tre parenti


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

lite rissaE’ finita in “rissa” una banale lite l’altro giorno ad Acri, nel Cosentino. Tre parenti, ora denunciati dai carabinieri, avrebbero aggredito a calci, pugni e schiaffi tre persone del posto di 20, 23 e 51 anni procurando loro lievi contusioni. Il 23enne, ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso di Acri, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni.

Lunedì pomeriggio, i militari della locale stazione – sul posto dopo una segnalazione – hanno accertato la dinamica dei fatti denunciando i tre parenti, un 25enne, un 33enne e una 19enne, del luogo, per i reati di “minaccia” e “Lesioni personali”. Il litigio, da quanto ricostruito, è stato originato da futili motivi.

I sei avrebbero iniziato a discutere con toni sempre più accesi fino a quando dalle parole si è passati alle mani. A farne le spese le altre tre persone rimaste contuse.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM