“Sistema Rende”, chiesto il processo per Sandro Principe

Carlomagno Jeep Compass Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
Sistema Rende, chiuse le indagini della Dda di Catanzaro - in foto Sandro Principe
Sandro Principe

Dopo tre udienze il pm della Dda di Catanzaro, Pierpaolo Bruni, ha concluso la sua requisitoria nell’udienza preliminare a carico dei dieci indagati nell’inchiesta “Sistema Rende”.

Bruni ha chiesto il rinvio a giudizio dell’ex assessore regionale Sandro Principe, dell’ex sindaco di Rende Umberto Bernaudo e degli ex assessori comunali Pietro Ruffolo e Giuseppe Gagliardi. Bruni ha chiesto inoltre la condanna dei sei indagati processati con rito abbreviato.

Nella sua requisitoria il pm ha parlato di “costante utilizzazione del clan Lanzino-Ruà in varie campagne elettorali”. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di concorso esterno in associazione mafiosa, voto di scambio e corruzione.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb