Frodi creditizie, nel 2016 in Calabria 1.277 casi

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

soldiIn Calabria nel 2016 i casi di frode creditizia o emissione di cambiali e assegni a nome altrui perpetrati mediante furto di identità sono stati 1.277 con un +7,0% rispetto all’anno precedente.

Lo rileva un report dell’Osservatorio sulle Frodi Creditizie e Furti d’Identità di Crif. “Rapportando il numero delle frodi sui volumi di credito erogato – è scritto in un comunicato – emerge che la Calabria scala la classifica passando dalla nona posizione alla prima.

Il maggior numero di frodi è stato registrato nella provincia di Cosenza, con 451 casi che portano l’area territoriale ad occupare la 11/ma posizione nel ranking nazionale, seguita da Reggio, con 369 casi (15/ma posizione assoluta). Vibo è, invece, la provincia calabrese meno colpita da questo fenomeno criminale con 113 casi registrati nel 2016.

Cosenza è anche la provincia ad avere fatto segnare anche la crescita più sostenuta in regione con un +39,8% rispetto al 2015. Forte incremento dei casi anche a Vibo Valentia (+22,6%)”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM