Bullismo via WhatsApp contro compagna di scuola disabile, denunciati

Episodi di bullismo a Roggiano Gravina, centro in provincia di Cosenza. La denuncia parte dalla famiglia di un ragazzina di 17 anni e fa riferimento a diversi episodi di minacce, molestie e diffamazione verificatisi tra aprile e maggio 2017.

Le indagini svolte dalla stazione Carabinieri di Roggiano Gravina, hanno inchiodato tre ragazzi di 17, 18 e 20 anni tutti residenti a Roggiano Gravina che, sono stati denunciati in concorso tra loro per i reati suindicati nei confronti di una loro coetanea, affetta da disturbi psichici.

L’attività di indagine ha permesso di appurare che i giovani nel periodo aprile-maggio scorso quali frequentatori di un istituto scolastico di quella località, nonché compagni di classe della vittima, mediante l’uso dell’applicativo WhatsApp inviavano numerosi messaggi sul telefono cellulare della malcapitata tutti dal contenuto diffamatorio e minaccioso, ingiuriandola e denigrandola anche per il suo stato psicofisico, offendendone la reputazione.

Con le aggravanti di aver commesso i fatti per motivi abietti e profittando delle condizioni di minorata difesa della vittima, a cagione della disabilità di cui è portatrice. Le indagini puntano ora ad accertare se i tre bulli non si siano resi protagonisti di altri atti di bullismo nella zona.