Il Cosenza perde anche con la Paganese: Al Marulla finisce 0-2

Carlomagno Panda Settembre 2018

Cosenza Paganese Nuova sconfitta per il Cosenza che dopo la batosta di Monopoli perde per 0-2 con la Paganese al San Vito-Marulla. La seconda sconfitta nelle prime due partite di campionato di Lega Pro. Una squadra a tratti smarrita che non ha saputo proporre spunti per affermarsi e cede alla squadra campana tre punti importanti. Ultima posizione a zero punti per la squadra di Gaetano Fontana.

La partita si chiude nel primo tempo con le reti di Cesaretti al 45′ e di Talamo al 46′, grazie a due errori del portiere Perina e del difensore D’Orazio. Secondo tempo in affanno per i Lupi, con la Paganese che non ha avuto difficoltà a conservare il risultato. Per il resto, noia e sbadigli sugli spalti da cui al termine del match sono piovuti fischi all’indirizzo della panchina del Cosenza.

“Abbiamo recitato un mea culpa per quanto concerne l’atteggiamento di Monopoli, oggi siamo scesi in campo cercando di fare una partita forte e di metterle alle corde, purtroppo stiamo pagando tantissimo alcuni errori, oggi non ci premia il risultato ma abbiamo cercato la via del gol più e più volte”, ha detto il mister dei rossoblù Gaetano Fontana. “Io ho visto una squadra che ha cercato di fare una partita basata su quello che abbiamo studiato, dati che ovviamente arrivavano dalla scorsa gestione: una volta preso il gol non siamo riusciti a riprenderci dal punto di vista del risultato”.

“Gli episodi? L’errore tecnico nel calcio ci sta, un appoggio sbagliato verso il portiere ci sta, così come un errore in appoggio del portiere, chiedo ai ragazzi di continuare a fare ciò che stanno facendo, spesso siamo arrivati sull’esterno ma siamo stati poco concreti: quello che dispiace è che l’errore grossolano non riusciamo a bypassarlo perché lo paghiamo a caro, carissimo prezzo. Oggi voglio stare vicino ai ragazzi, se stasera sono stato sotto la Curva c’è un motivo. Mi aspettavo la chiusura forsennata delle linee di passaggio, ma spesso siamo usciti coi difensori e sulla verticale abbiamo trovato le mezzali che si inserivano, oggi siamo abbagliati dal risultato e lo paghiamo più della settimana scorsa perché non viene presa in considerazione la prestazione”.