Squarcia le gomme dell’ex, entra in casa e la minaccia di morte, arrestato

Carlomagno Alfa Romeo Giulia giugno 2018

arresto carabinieri roseHa forato le gomme dell’auto dell’ex compagna, ha fatto irruzione dentro casa minacciandola di morte e, per impedirle probabilmente di muoversi liberamente, le ha rubato i documenti.

L’ennesimo caso di atti persecutori è stato registrato a Rose, in provincia di Cosenza, dove un uomo di 48 anni, originario di Corigliano Calabro è stato arrestato dai carabinieri del posto e dei colleghi di Montalto Uffugo intervenuti dopo la segnalazione della donna.

Sono stati proprio i militari, giunti rapidi sul posto, a scongiurare un possibile epilogo tragico. L’uomo, in contrada Petraro, a Rose, si era piazzato sotto casa della ex cominciando a inveire contro la donna, che appena ha visto il malintenzionato si è serrata in casa spaventata.

Il 48enne, accecato dall’ira e dalla gelosia a quel punto entra in azione con forza intimidatrice: ha dapprima bucato gli pneumatici dell’auto della vittima per impedirle qualsiasi via di fuga e poi ha fatto irruzione nell’abitazione sfondando il vetro di una finestra. Una volta dentro, ha iniziato a minacciarla di morte rubandole patente e carta di identità, per fare in modo che non potesse muoversi.

Fortunatamente i militari sono arrivati in tempo. Una volta ammanettato, l’uomo è stato condotto in caserma e chiuso in camera di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri di Rende in attesa del rito direttissimo fissato per stamattina. Dovrà rispondere di atti persecutori, danneggiamento e furto.