Spal-Crotone, Donata Bergamini premia Nicola e Mattioli per Denis

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018
Nicola Donata Bergamini e Mattioli
Da sinistra il tecnico Nicola, Donata Bergamini e il presidente della Spal Mattioli al Mazza (foto Estense.com)

Il pre-gara di Spal-Crotone è stato animato da una significativa premiazione. Sul terreno del “Mazza”, a Ferrara, il presidente biancazzurro Walter Mattioli e il tecnico crotonese Davide Nicola hanno entrambi ricevuto una targa di riconoscimento da Donata Bergamini, sorella del compianto Denis, l’ex campione del Cosenza calcio morto tragicamente nel novembre del 1989 a Roseto Capo Spulico (Cs). Denis Bergamini era nato ad Argenta, nel ferrarese.

L’occasione, resa propizia dall’incontro tra i due club a Ferrara, è stata richiesta dalla stessa famiglia Bergamini che da quasi trentanni si batte per avere verità e giustizia sulla misteriosa e tracica morte di Denis, sul cui caso il procuratore della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla ad aprile ha riaperto l’inchiesta per omicidio.

Donata Bergamini ha consegnato le due targhe di riconoscimento per i seguenti motivi: al presidente Mattioli per essere stato vicino alla famiglia ed aver partecipato con le squadre giovanili del proprio vivaio ai tornei organizzati in ricordo del fratello; al tecnico Nicola per aver fatto sosta e salutato, a Roseto Capo Spulico, la lapide di Denis durante il suo percorso in bicicletta da Crotone a Torino, giro fatto dopo la salvezza degli Squali nell’ultima di campionato della scorsa stagione.