Cacciatore muore ucciso da collega. Forse è accidentale, ma si indaga


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Zimbabwe, uccisi due italiani in battuta di cacciaUn uomo di 39 anni, Salvatore Rosito, è morto oggi durante una battuta di caccia al cinghiale nelle campagne di Morano, in località Gonea.

L’uomo era in compagnia di un gruppo di amici quando è stato raggiunto da un colpo di fucile partito dall’arma di un altro cacciatore. Rosito è morto sul colpo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Castrovillari, i carabinieri forestale oltre a personale del Soccorso alpino Calabria della Stazione Pollino ed una squadra dei Vigili del fuoco.

L’incidente, infatti, è avvenuto in una zona impervia e si è reso necessario l’intervento del Soccorso alpino e dei Vigili del fuoco che hanno provveduto al recupero della salma attraverso una calata della barella sino alla strada.

I militari indagano, coordinati dalla procura di Castrovillari, per accertare la dinamica e la natura dell’incidente. L’ipotesi più verosimile, al momento, sembra essere quella accidentale.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER