Omicidio stradale a Settimo, muore studentessa di 23 anni


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

carabinieri ambulanzaUna studentessa universitaria di 23 anni, Sara Di Pietro Martire, originaria di Chiaravalle Centrale, nel catanzarese, è morta investita da un’auto pirata a Settimo, frazione tra Rende e Montalto Uffugo, alle porte di Cosenza. L’incidente è avvenuto prima della mezzanotte, tra sabato e domenica.

Sul posto sono giunti i soccorritori del Suem 118 che hanno trovato la giovane in condizioni disperate. Soccorsa, la vittima è deceduta poco dopo in ospedale. Secondo una prima ricostruzione, a centrare in pieno Sara Di Pietro Martire sarebbe stata un’automobile che viaggiava a velocità sostenuta su via Cristoforo Colombo, rettilineo che collega Settimo a Taverna. La ragazza, dalle prime informazioni stava recandosi in compagnia di amici e colleghi universitari in un locale della zona.

Dopo l’impatto, contrariamente a quanto ricostruito in un primo momento, il conducente si sarebbe fermato a prestare soccorso. Tuttavia, da quanto trapela, l’uomo sarebbe risultato positivo ai test di alcol-droga. Sull’omicidio stradale sono in corso indagini dei carabinieri della compagnia di Rende intervenuti per accertare l’esatta dinamica dell’incidente.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER