Contrabbando di sigarette, un arresto nel cosentino

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018

La Guardia di Finanza di Montegiordano (Cosenza), ha arrestato in flagranza di reato un uomo di nazionalità
albanese con l’accusa di contrabbando di tabacchi e ricettazione.

I finanzieri, durante un controllo sulla Statale 106 Jonica, nel comune di Roseto Capo Spulico, hanno sottoposto a controllo un automezzo, accertando che
all’interno dei bagagli erano state occultate 28 stecche di sigarette di
contrabbando per un peso complessivo di circa 6 kg.

Di concerto con la Procura di Castrovillari, i finanzieri hanno quindi eseguita una perquisizione domiciliare
presso il luogo di residenza del conducente albanese, sito nelle campagne di Tursi (Matera), dove sono stati rinvenuti ulteriori 8 kg di sigarette di contrabbando.

Tutti i tabacchi lavorati esteri di contrabbando rinvenuti (delle marche Marlboro, Winston, Merit, L&M, Karelia) sprovvisti del prescritto contrassegno di Stato, sono stati sequestrati e l’uomo, ritenuto responsabile dei reati di “contrabbando di tabacchi lavorati esteri” e “ricettazione” è stato tratto in arresto.