Montalto Uffugo, arrestato pusher in erba. Denunciato l’amico

Carlomagno campagna ottobre 2018

Carabinieri Rende drogaI Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Rende hanno arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 18enne di Montalto Uffugo, e denunciato per detenzione abusiva di munizionamento, un minore di 17 anni, anch’egli moltaltese, il quale è stato pure segnalato in prefettura come consumatore di droga.

I militari, in piazza Museo del Presente, a Rende, hanno proceduto a dei controlli e da una perquisizione personale i due giovani sono stati trovati in possesso di 10 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi e pronte per essere spacciate.

Nel corso delle successive perquisizioni domiciliari, eseguite insieme ai militari della stazione di Montalto Uffugo e dai colleghi dello Squadrone eliportato “Cacciatori Calabria”, sono stati rinvenuti, all’interno dell’abitazione del 18enne, 3 buste in cellophane e un involucro contenenti in tutto 268 grammi di marijuana; un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Nella perquisizione a casa del minorenne i carabinieri hanno recuperato un proiettile calibro 38 Smith e Wesson. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Nell’ambito del medesimo dispositivo di controllo del territorio, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di evasione, una 41enne residente a Rende, poiché, in regime di arresti domiciliari, al momento del controllo non era presente all’interno dell’abitazione.

Sul piano del contrasto alle violazioni al Codice della Strada nel comune rendese i militari hanno denunciato, per “guida in stato di ebbrezza” un 24 enne (0,96 grammi per litro), residente a Mendicino, una 22enne (1,10 g/l), residente a San Lucido, ed un 23enne (1,77 g/l), residente a Cosenza.

I militari operanti, durante i controlli, hanno sottoposto gli automobilisti ad accertamento con apparato etilometrico, rilevando un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge. Le patenti venivano ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.