Si prostituivano sulla 106, primi Daspo urbani dal Questore Conticchio

Carlomagno Jeep agosto 18

Si prostituivano sulla statale 106, primi Daspo urbani dal Questore ConticchioIl Questore di Cosenza Giancarlo Conticchio ha emesso due Daspo urbani nei confronti di due donne che si prostituivano sulla statale 106, nel comune di Corigliano Calabro. Il provvedimento è il primo in provincia dall’entrata in vigore del decreto Minniti per contrastare la prostituzione su strada e dare decoro alle città.
.
L’attività istruttoria è stata fatta dal commissariato di Rossano e portata a termine dalla divisione polizia anticrimine della Questura di Cosenza, con lo scopo di arginare quei fenomeni di degrado urbano che creano senso di insicurezza tra i cittadini e per contrastare lo sfruttamento della prostituzione che, da sempre, genera ingenti entrate per la criminalità che ne gestisce i proventi illeciti.

Le destinatarie dei provvedimenti sono entrambe di nazionalità bulgara, Z.L.R di anni 31 e S.G.N. di anni 22, entrambe domiciliate a Corigliano.