Arrestate due persone a Corigliano Calabro

Carlomagno campagna novembre 2018

tre persone arrestate dai carabinieri di corigliano calabroDue persone sono state arrestate dai carabinieri della compagnia di Corigliano, una per droga l’altra per un ordine di carcerazione. I militari del posto, durante una perquisizione domiciliare, hanno ammanettato per detenzione ai fini di spaccio A.Z., coriglianese di 36 anni, con precedenti specifici.

Durante il controllo, i militari hanno rinvenuto in fessure di un tavolo da cucina, tutto l’occorrente per lo spaccio di eroina e, nello specifico, del materiale per il confezionamento ed il taglio, due bilancini di precisione, diverse banconote e delle dosi di eroina.

Nelle stesse ore i militari della stazione di Roseto Capo Spulico, durante una perquisizione rintracciavano G. C., un italiano 59 enne destinatario di un ordine di carcerazione spiccato dall’autorità giudiziaria di Bologna, in quanto riconosciuto colpevole con sentenza definitiva di un furto aggravato avvenuto qualche anno fa nel capoluogo emiliano all’interno di un supermercato. L’uomo è stato tradotto presso il carcere di Castrovillari.

Nell’ambito di servizi di controllo del territorio sono stati effettuati posti di controllo nelle principali vie di comunicazione di Corigliano Calabro e nei pressi della statale 106. Il bilancio è stato di 70 veicoli fermati, 78 persone controllate, una denuncia all’autorità giudiziaria e due contravvenzioni per guida senza assicurazione.

Durante i controlli veniva fermata, in particolare, un’autovettura guidata da una cittadina della Romania, la cui auto, oltre a risultare scoperta dal certificato assicurativo, si trovava già sottoposta a sequestro amministrativo per lo stesso motivo. La donna veniva, quindi, denunciata all’Autorità Giudiziaria per il reato di sottrazione di cose sottoposte a sequestro ed il veicolo portato al deposito giudiziario, oltre a venirgli irrogata la sanzione amministrativa per la guida senza assicurazione.

La guida senza copertura assicurativa è una delle infrazioni più pericolose che possa compiere un utente della strada, poiché qualsiasi danno cagionato a cose o persone, non verrà risarcito da alcuno, se non ricorrendo al lungo iterlegislativo del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada e solo qualora ricorrano i presupposti previsti per legge.

Infine venivano contestate quattro violazioni amministrative per uso personale di sostanze stupefacenti ad altrettanti giovani trovati in possesso di modiche quantità di hashish e cocaina, per la cui violazione dovranno rispondere davanti l’autorità prefettizia ed a uno dei ragazzi veniva ritirata la patente di guida.