E’ morto l’avvocato Riccardo Adamo, baluardo del foro di Cosenza

Carlomagno campagna novembre 2018
Riccardo Adamo
L’avvocato scomparso Riccardo Adamo (Fb)

E’ morto a Cosenza l’avvocato Riccardo Adamo, aveva 69 anni. Baluardo del foro di Cosenza, la sua scomparsa ha destato molto sconcerto in città. Adamo nella sua carriera professionale è stato un brillante penalista apprezzato da tutto l’ambiente forense, oltre che essere stimato per le sue qualità umane: era un uomo libero e persona perbene.

Nei primi anni ’90, è stato consigliere comunale di Cosenza. Proveniente dal Pci, Adamo era entrato da indipendente nella lista dell’allora Pds. Era molto impegnato in attività sportive e teatrali (è stato tra i fondatori del Teatro dell’Acquario).

La morte di Adamo – avvenuta prematuramente per problemi di salute – ha suscitato molti sentimenti di cordoglio in città. Attestati di stima e ricordi personali sono presenti su molte bacheche social.  “Con l’avvocato Riccardo Adamo – ha detto in una nota il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto – scompare non solo un valente professionista, ma anche un politico raffinato e appassionato che dal 1990 al 1993 rivestì la carica di consigliere comunale a Palazzo dei Bruzi nelle file del Pds”.

“A lui mi legavano rapporti di sincera amicizia e in questo doloroso momento mi preme ricordarne, inoltre, le qualità umane, soprattutto la generosità, ma anche le virtù dell’uomo colto”.

“Con grande dolore – dice il sindaco (nonché collega avvocato di Adamo) di Rende Marcello Manna – che oggi devo ricordare l’amico, il compagno di viaggio professionale di tanti anni , avvocato esemplare, un vero galantuomo che il foro Calabrese ha avuto l’onore di avere con se. Se ne va un pezzo importante dell’avvocatura e un professionista impegnato nelle battaglie di libertà e di difesa dei diritti”.