Controlli dei carabinieri a Rende, diverse denunce

Carlomagno campagna novembre 2018

I militari della Compagnia Carabinieri di Rende hanno deferito in stato di libertà, per il reato di “Detenzione abusiva di armi od oggetti atti ad offendere”. L’uomo veniva controllato dai militari operanti in Rende (CS), all’interno di un bar e, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un coltello della lunghezza di cm 32 di cui cm 25 di lama e complessivamente di grammi 6 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e “marijuana”, tutto sottoposto a sequestro.

Sul piano dell’azione di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti, hanno deferito in stato di libertà un 16enne cosentino, per il reato di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”. I militari operanti, a seguito di perquisizione personale rinvenivano, nella disponibilità del giovane, grammi 30 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” e un grinder, sottoposti a sequestro.

Sul piano del contrasto alle violazioni al Codice della Strada nel Comune di Rende, i carabinieri hanno denunciato 7 persone trovare ubriache alla guida. I sette, sottoposti ad esame con l’etilometro sono stati trovati con valori tra 1 e 2,4 grammi di alcool per litro di sangue.

I militari di Rose hanno deferito in stato di libertà un 34enne residente a Rose (CS), sorvegliato speciale, per il reato di “molestie, ubriachezza e inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale”. I militari operanti intervenivano all’interno di un bar del centro storico dove l’uomo, in stato di evidente ubriachezza, stava molestando gli avventori. Dai successivi accertamenti è emerso che lo stesso, al momento del controllo, era sprovvisto della carta precettiva, in violazione degli obblighi a cui sottoposto.

I Carabinieri di Luzzi hanno denunciato in stato di libertà un 21enne residente a Luzzi, per il reato di “Porto di armi od oggetti atti ad offendere”. Gli operanti a seguito di perquisizione personale e veicolare rinvenivano, nella disponibilità del giovane, un coltello a serramanico della lunghezza di cm 18 di cui 8 di lama, sottoposto a sequestro.

I militari di Acri hanno deferito in stato di libertà un 30enne di Acri, per il reato di “Lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive”. I militari operanti accertavano che l’uomo, all’interno dello stadio comunale, in occasione della partita di calcio “Acri-Locri”, lanciava un fumogeno all’interno del campo da gioco. Lo stesso è stato proposto per l’emissione del “Divieto di assistere alla manifestazioni sportive” (Daspo).

I militari della Stazione Carabinieri di Torano Castello hanno deferito in stato di libertà una 26enne del posto per il reato di “truffa on-line”. I militari accertavano che la donna, dopo aver messo un annuncio di vendita di un ciclomotore su un noto sito internet di compravendita e aver ricevuto il pagamento di 500€ dalla vittima, un 70enne di Ostia (RM), faceva perdere le proprie tracce senza consegnare la merce.

I militari di San Fili hanno deferito in stato di libertà una 27enne (2,14 g/l) residente a Crotone, per il reato di “Guida in stato di ebbrezza”. I militari operanti controllavano la donna alla guida della propria autovettura e, sottoposta ad accertamento etilometrico, risultava positiva con un tasso alcolemico nel sangue superiore ai limiti previsti dalla legge. La patente veniva immediatamente ritirata e l’autovettura affidata a persona idonea alla guida.