Compra cucciolo a figlio malato ma è truffato, Polstrada gliene dona uno

Carlomagno campagna novembre 2018
Compra un cucciolo a figlio malato ma viene truffato, Polstrada gliene dona uno
Il piccolo Michele col personale della Polstrada e il cucciolo Bea

Per Natale voleva regalare un cucciolo di cane al figlio malato, lo ordina via internet e versa il dovuto, ma dopo un po’ si accorge di essere stato truffato perché del cucciolo, purtroppo, neanche l’ombra.

Una storia triste che ha però avuto un lieto fine grazie alla sensibilità della Polizia Stradale di Cosenza che ha raccolto la denuncia del padre ed è riuscita, facendo una colletta, a regalare al ragazzino un bel cucciolo di nome Bea.

Tutto ha avuto inizio nelle settimane precedente il Natale appena trascorso, allorquando il signor Giuseppe, alla guida della sua auto, in compagnia dei figli minori Michele e altre due sorelle, hanno incontrato per strada una pattuglia della Polstrada in servizio alla sottosezione di Cosenza Nord.

Il signor Giuseppe, si ferma, si avvicina agli agenti, e nel chiedere delle informazioni racconta che insieme al figlio, affetto da una gravissima patologia neoplastica, nelle settimane precedenti avevano cercato di comprare un cucciolo di cane online, ma come accade spesso per gli acquisti in rete anche avendo corrisposto il dovuto al venditore non avevano ricevuto nulla.

Il cucciolo avrebbe dovuto essere il regalo di Natale per Michele, ma visto com’era andata, adesso avrebbero dovuto aspettare un po’ di tempo per cercare di acquistarne un altro. Nella circostanza papà Giuseppe ha chiesto come e dove poter formalizzare la denuncia per la truffa subìta, su cui ora vi sono indagini per risalire all’autore.

Gli agenti della Polstrada, colpiti dal racconto, da subito hanno comunque deciso di dover fare qualcosa e al rientro in ufficio hanno informato il comandante della sezione Polizia Stradale di Cosenza, dottor Giovanni Spina che ha accolto con entusiasmo l’idea maturata dal personale di Polizia.

In accordo anche con gli altri colleghi della Polstrada cosentina hanno deciso che per Natale avrebbero fatto una sorpresa a Michele, cioè donargli un cucciolo di cane affinché anche lui potesse trascorrere il Santo Natale con il dono promesso, comprato e mai arrivato a destinazione.

Sabato 23 dicembre, antivigilia di Natale, Giuseppe, sua moglie e Michele sono stati invitati a raggiungere i locali della Stradale di Cosenza Nord, dove a sorpresa Michele si è visto regalare dagli agenti un bel cucciolo di nome Bea.

Non ci sono parole per descrivere la gioia e le emozioni del ragazzino, dei genitori e dello stesso cagnolino che dall’espressione sembra aver capito quello che stava accadendo. Questa storia il signor Giuseppe ha voluto fortemente che venisse divulgata per comunicare a tutti le grandi doti di umanità e solidarietà espresse dal personale della Polizia di Stato.