Stige, da Prefettura di Cosenza approfondimenti su comuni coinvolti

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
prefettura di Cosenza
La prefettura di Cosenza

I Comuni del Cosentino i cui ex amministratori sono stati coinvolti nell’operazione “Stige” che ha colpito la cosca “Farao-Marincola” di Cirò Marina, culminando con l’arresto di 169 persone, sono sotto la lente d’ingrandimento della Prefettura di Cosenza.

Ieri mattina si è tenuta una riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza , presieduta dal Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, a cui, oltre ai vertici delle forze dell’ordine, hanno partecipato il commissario straordinario del Comune di Mandatoriccio ed il commissario prefettizio del Comune di Cariati.

“Il provvedimento giudiziario adottato dalla Dda – spiega un comunicato della prefettura – ha interessato alcuni ex amministratori, pubblici ufficiali ed imprenditori dei Comuni di Mandatoriccio, Cariati, San Giovanni in Fiore e Colosimi”. Il Comitato “dopo aver approfonditamente esaminato le posizioni dei soggetti coinvolti, come risultante dall’ordinanza della Dda, ha assunto – continua la nota – anche alla luce del concorde orientamento espresso al riguardo dagli Organi commissariali, iniziative volte ad approfondimenti dell’attività amministrativa dei comuni interessati”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM