Controlli dei carabinieri, sfilza di denunce a Rende

Carlomagno campagna novembre 2018

controlli carabinieri di rendeUna sfilza di denunce è il bilancio durante il controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Rende. Tre persone, un 45enne, un 29enne e un 22enne di Cosenza, sono stati denunciati per “combustione illecita di rifiuti”. I militari, insieme ai colleghi della stazione carabinieri-forestali di Acri hanno sorpreso i tre uomini in contrada Cutura a Rende, mentre incendiavano illecitamente materiale ferroso, plastica e vetroresina.

Un 42enne di Cosenza durante un controllo è stato deferito perché si è rifiutato di fornire le proprie generalità. I militari lo hanno comunque identificato e segnalato alla procura della Repubblica.

Sul piano dell’azione di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti, hanno segnalato alla prefettura di Cosenza quali “Assuntori di sostanze stupefacenti” un 20enne di Cerisano e un 22enne di Lamezia Terme. I militari operanti, a seguito di perquisizione personale rinvenivano, nella disponibilità dei giovani, complessivamente grammi 2 di marijuana.

I carabinieri di Torano Castello hanno deferito per “truffa on-line” una 43enne di Napoli. E’ stato accertato che la donna, dopo aver messo un annuncio di vendita di “ammortizzatori per auto” su un noto sito internet di compravendita, incassava la somma di 160 euro dall’ignara vittima, un 36enne residente a Torano, dopodiché faceva perdere le proprie tracce senza consegnare la merce.

A Rose e Acri sono stati denunciati due giovani per guida in stato di ebbrezza. I militari controllavano i giovani alla guida della propria autovettura e, sottoposti ad accertamenti, risultavano positivi con un tasso alcolemico nel sangue (1,17 grammi per litro e 2,37 g/l) ben superiore ai limiti quelli previsti dalla legge. Le patenti venivano immediatamente ritirata e le auto affidate a persone idonee.