Controlli della Polizia all’Hotel Centrale occupato da “Prendocasa”

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018

controlli polizia cosenzaAgenti della Questura di Cosenza si sono recati stamattina all’Hotel Centrale di Cosenza per procedere all’identificazione dei senza tetto aderenti al comitato “Prendocasa” che nei giorni ha occupato l’albergo chiuso da qualche anno.

A darne comunicazione è lo stesso comitato su Fb. “Gli agenti della Questura – si legge – dopo controlli e identificazioni hanno lasciato l’Hotel Centrale per raggiungere l’occupazione di via Savoia per compiere le stesse procedure”.

“Chi pensa di intimorirci e ostacolarci con operazioni ad orologeria, non ha fatto i conti con la determinazione delle centinaia di persone che compongono la nostra comunità. Nella città del malaffare e della corruzione l’illegalità è rappresentata da Prendocasa?”

Intanto gli attivisti hanno dato appuntamento alla stampa verso le 11 di stamane sotto il Ponte di Calatrava la cui inaugurazione, prevista per il prossimo 26 gennaio, sarà contemporaneamente illustrata a Montecitorio, a Roma, dal sindaco di Cosenza Mario Occhiuto.

Una contro-conferenza con cui i promotori dell’iniziativa vogliono portare all’attenzione dell’opinione pubblica come l’opera sarebbe stata finanziata con fondi ex Gescal, risorse che dovevano essere destinate alla realizzazione di alloggi popolari. L’iniziativa del comitato è stata condivisa da Ercole Barile, designer e già co-proprietario dell’Hotel Centrale.