Tenta di uccidere figlio e nuora per interessi, poi si barrica in casa

Carlomagno campagna ottobre 2018
arresto cosimo sisto
Il momento in cui Cosimo Sisto viene portato via (frame video coriglianocalabro.it)

Dramma a Schiavonea di Corigliano Calabro dove un uomo di 76 anni, Cosimo Sisto, al culmine di un litigio per interessi, ha sparato al figlio 44enne Francesco Sisto, e ferito anche la nuora Mina sc, di 47 anni.

Il fatto è successo intorno all’ora di pranzo in via Salerno, nella località marinara. Secondo quanto ricostruito, l’uomo, titolare di un panificio nella zona, ha prima litigato col figlio e la nuora e poi, afferrata la pistola calibro 38 legalmente detenuta, ha premuto più volte il grilletto contro i congiunti. E’ stata la figlia delle vittime a dare l’allarme. Intanto, lo sparatore si è barricato in casa con sua moglie, madre di Francesco e suocera di Mina.

Giunti sul posto le ambulanze, Francesco Sisto è stato trasportato all’ospedale civile Annunziata di Cosenza dove versa in condizioni critiche. L’uomo sarebbe in coma farmacologico, la moglie Gargiulo è stata invece trasportata all’ospedale di Rossano.

Sul luogo insieme ai soccorritori sono subito giunti i carabinieri di Corigliano e Rossano e alcune volanti della Polizia. Dopo ore convulse, con l’uomo armato e barricato in casa i carabinieri sono riusciti a convincerlo ad arrendersi.

Cosimo Sisto dopo aver consegnato l’arma del duplice tentato omicidio è stato condotto in caserma per essere interrogato. Non sono ancora del tutto chiari i motivi scatenanti la lite. L’uomo è stato sottoposto a fermo.