Tre denunce a San Sosti per smaltimento illegale di rifiuti


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

san sosti ccI militari di San Sosti, della compagnia carabinieri di San Marco Argentano, hanno denunciato tre persone ritenute responsabili a vario titolo di aver attivato all’interno di un esercizio commerciale una discarica abusiva di rifiuti speciali.

I carabinieri hanno accertato che personale di una ditta presente nel vicino comune di Mottafollone, ed impegnata nei lavori di installazione della fibra ottica, trasportava illecitamente i rifiuti prodotti dai lavori intrapresi, all’interno di un esercizio commerciale adibito a ristorante, poiché la stessa proprietaria del locale avrebbe commissionato il materiale di risulta che le serviva per riempire un’area interna dove stava realizzando una piscina.

L’intera area di circa 370 metri quadri è stata sottoposta a sequestro probatorio. Ulteriori accertamenti, da parte dei carabinieri, hanno inoltro consentito di verificare che un operaio della ditta era un lavoratore sommerso e pertanto nei suoi confronti e del datore di lavoro sono state contestate violazioni amministrative per lavoro nero.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER