Cosenza, rapinò una vecchietta in centro. In cella un 22enne

Carlomagno campagna ottobre 2018

Questura-di-CosenzaLa Squadra mobile di Cosenza ha arrestato un giovane di 22 anni, Diego Spina, gravato da precedenti, ritenuto l’autore di una rapina ai danni di una donna anziana avvenuta in città il 28 febbraio 2017.

Il provvedimento è stato emesso dal gip presso il tribunale di Cosenza su richiesta della locale procura della Repubblica.

I fatti – La vittima quella domenica transitava a piedi per via Galluppi quando all’improvviso era stata affrontata e aggredita da un giovane che l’aveva spinta contro il muro e dopo averla immobilizzata tappandole la bocca per impedirle di chiedere aiuto, si faceva consegnare i soldi che erano all’interno della borsa. Fatto il colpo, il giovane si era dileguato facendo perdere le proprie tracce.

Le investigazioni della Mobile hanno consentito di raccogliere “gravi e univoci” indizi di colpevolezza a carico di Spina, sposati in pieno dalla procura e accolti dal giudice per le indagini preliminari. Secondo quanto ricostruito, il ventiduenne avrebbe commesso la rapina nonostante fosse agli arresti domiciliari dov’era recluso per altri reati.

Il ragazzo era stato arrestato il 5 gennaio 2017 con l’operazione Predator, inchiesta dei pm cosentini che portò agli arresti sette persone, tra cui Diego Spina, per una serie di furti in uffici pubblici e privati di Cosenza.

Indagini sono ancora in corso per verificare se il giovane si sia reso responsabile di altri reati analoghi compiuti in città nelle ultime settimane. Diego Spina è stato associato presso il carcere di Cosenza.