Giornalismo e scuola, Matilde Lanzino incontra gli studenti

Carlomagno campagna ottobre 2018

studenti lanzino comune csI giovani sono da sempre affascinati dal mondo del giornalismo, quello degli organi di stampa, delle tv, dei social media e, da qualche tempo, anche quello che si svolge nell’ambito della comunicazione istituzionale, un settore sempre più significativo ai fini della trasparenza e della corretta informazione ai cittadini.

A questo specifico campo il Movimento cosentino di Giornalisti d’Azione, che sta svolgendo un progetto di alternanza scuola-lavoro, ha dedicato una tappa del proprio lavoro facendo incontrare, questa mattina a Palazzo dei Bruzi, gli studenti di due Licei, lo Scientifico “Fermi” di Cosenza e il “Metastasio” di Scalea, con l’ assessore alla Comunicazione e Turismo Rosaria Succurro, l’assessore alla Scuola Matilde Spadafora Lanzino, la Dirigente dello Staff Stampa Elena Scrivano.

I ragazzi erano accompagnati dalle insegnanti Valeria Vaccaro e Simona Serra per il “Fermi”, Tania Paolino e Maria Rosaria Di Deco per il “Metastasio”. Giornalisti d’azione era rappresentato dalla giornalista Mafalda Meduri e dal fotografo Francesco Greco.

Al centro dell’incontro le attività che un Ente pubblico svolge per informare i cittadini attraverso gli Uffici Stampa e non solo. Assessori e dirigente hanno avuto modo di illustrare le molteplici modalità attraverso le quali oggi si fa comunicazione: dai tradizionali comunicati stampa ai portali web e ai social, dalle conferenze stampa al marketing territoriale, da un bus turistico ad un manifesto murale e così via.

Estremamente interessati i ragazzi, che hanno posto numerose domande anche con un occhio al loro futuro e, quindi, sottolineando l’importanza che la scuola si apra sempre di più al mondo del lavoro e, viceversa, che le postazioni lavorative -comprese quelle pubbliche- accolgano al loro interno giovani desiderosi di imparare ed inserirsi.

Un proposito, quest’ultimo, senza esitazioni appoggiato dall’Amministrazione, le cui esponenti hanno parlato delle esperienze in proposito, sia già maturate che in essere, in particolare nell’ambito della comunicazione e nel settore turistico, quest’ultimo rivelatosi ultimamente di traino per molte altre attività produttive sul territorio. Nella consapevolezza -è stato sottolineato- che c’è la necessità anche per l’istituzione di un collegamento sempre più stretto tra esperienza e nuove risorse, soprattutto umane.

L’incontro si è concluso con la consegna di due gagliardetti alle scuole e di una targa a Mafalda Meduri, con il rinnovato e convinto impegno del Comune ad aprire sempre di più le proprie porte alle nuove generazioni, come del resto nel programma del Sindaco Occhiuto -oggi assente perché fuori sede- e dell’intera Amministrazione che, sia nelle decisioni che nelle realizzazioni, ai giovani guarda come agli interlocutori cui prestare maggiore attenzione.