Il mare in tempesta devasta le coste nel Cosentino


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

mareggiata costa tirrenicaLa pioggia battente e il mare agitato hanno provocato danni in Calabria. I disagi principali si registrano sulla fascia tirrenica. Nel Cosentino, in particolare, una violenta mareggiata ha danneggiato il lungomare di Belvedere Marittimo, all’altezza dell’ufficio postale. Nella stessa zona si registrano allagamenti a Scalea.

Diversi gli interventi richiesti ai Vigili del Fuoco. Problemi anche a Nocera Terinese dove l’acqua del mare ha raggiunto alcune abitazioni e danneggiato attività commerciali nella zona marina. Il maltempo infuria sul territorio del Cosentino, in particolare sul litorale tirrenico. Belvedere Marittimo, Acquappesa, Cetraro e Fuscaldo le località maggiormente colpite. Sono decine le segnalazioni che stanno arrivando ai Vigili del Fuoco e alla Protezione Civile regionale.

In particolare, sono stati danneggiati molti lidi e strutture balneari. Molti anche i giardini privati invasi dalle acque del mare, che si è ingrossato presentando onde alte anche sei metri. Molte le strade costiere invase dalle acque marine. Su quasi tutto il Cosentino sta piovendo a sprazzi e il vento soffia forte.

La temperatura è scesa di diversi gradi. Anche nel Catanzarese i danni sono concentrati sulla fascia tirrenica ed in particolare nei Comuni di Gizzeria, Nocera Terinese e Falerna, dove il mare ha inghiottito diverse strutture balneari, creando anche allagamenti in tutte le zone a ridosso della spiaggia.

I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire, insieme a Protezione Civile e strutture tecniche dei Comuni interessati, per mettere in sicurezza gli stabilimenti e le strade danneggiate. Non si registrano conseguenze per le persone. Le arterie stradali più esposte a rischi sono state chiuse.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER