Il mare in tempesta devasta le coste nel Cosentino

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

mareggiata costa tirrenicaLa pioggia battente e il mare agitato hanno provocato danni in Calabria. I disagi principali si registrano sulla fascia tirrenica. Nel Cosentino, in particolare, una violenta mareggiata ha danneggiato il lungomare di Belvedere Marittimo, all’altezza dell’ufficio postale. Nella stessa zona si registrano allagamenti a Scalea.

Diversi gli interventi richiesti ai Vigili del Fuoco. Problemi anche a Nocera Terinese dove l’acqua del mare ha raggiunto alcune abitazioni e danneggiato attività commerciali nella zona marina. Il maltempo infuria sul territorio del Cosentino, in particolare sul litorale tirrenico. Belvedere Marittimo, Acquappesa, Cetraro e Fuscaldo le località maggiormente colpite. Sono decine le segnalazioni che stanno arrivando ai Vigili del Fuoco e alla Protezione Civile regionale.

In particolare, sono stati danneggiati molti lidi e strutture balneari. Molti anche i giardini privati invasi dalle acque del mare, che si è ingrossato presentando onde alte anche sei metri. Molte le strade costiere invase dalle acque marine. Su quasi tutto il Cosentino sta piovendo a sprazzi e il vento soffia forte.

La temperatura è scesa di diversi gradi. Anche nel Catanzarese i danni sono concentrati sulla fascia tirrenica ed in particolare nei Comuni di Gizzeria, Nocera Terinese e Falerna, dove il mare ha inghiottito diverse strutture balneari, creando anche allagamenti in tutte le zone a ridosso della spiaggia.

I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire, insieme a Protezione Civile e strutture tecniche dei Comuni interessati, per mettere in sicurezza gli stabilimenti e le strade danneggiate. Non si registrano conseguenze per le persone. Le arterie stradali più esposte a rischi sono state chiuse.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM