Intimidazione a imprenditore Perrone, infranti lunotti di 9 Bus

Sull'episodio i carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano hanno avviato le indagini. Solidarietà dal mondo politico


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Perrone busNove autobus della ditta di trasporti Perrone, sono stati danneggiati la notte scorsa mentre erano parcheggiati a Fagnano Castello. In particolare, ignoti hanno infranto i lunotti a tutti gli autobus.

Il danneggiamento è stato scoperto dagli autisti, quando la mattina si sono recati a prendere i mezzi per iniziare il servizio di trasporto urbano. Gli autisti hanno quindi informato la direzione della società che ha provveduto a segnalare il fatto ai carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano che hanno avviato le indagini.

Sull’episodio sono intervenuti politica e istituzioni che si dicono sconcertati per l’intimidazione. ”Questo atto intimidatorio – spiega il presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci – è inquietante e ci sconcerta, perché ancora una volta nella nostra regione si registra un episodio a danno di imprese locali. Mi auguro che venga fatta luce al più presto su quanto accaduto e i responsabili individuati dalle nostre forze dell’ordine, già al lavoro. Desidero esprimere vicinanza e solidarietà, la mia e di tutta l’Amministrazione provinciale, alla famiglia Perrone che da anni opera nel cosentino, creando occupazione e lavorando per garantire un servizio importante come quello dei trasporti”, conclude Iacucci. Anche il presidente della Giunta regionale Oliverio si associa al coro di solidarietà.

“Venuto a conoscenza del vile attentato – scrive Oliverio su Fb – subito nel corso della notte dall’Azienda Perrone Bus di Fagnano Castello, che ha causato la distruzione di diversi autobus, ho immediatamente contattato telefonicamente l’amministratore dell’azienda, Luigi Perrone, per esprimere a lui, a tutto il personale dipendente e alle loro famiglie la mia solidarietà e vicinanza.”

“Apprendo con enorme dispiacere – afferma Fausto Orsomarso, consigliere regionale calabrese di Fratelli d’Italia – la notizia del danneggiamento di nove autobus della ditta di autotrasporti Perrone che durante la notte tra mercoledì e giovedì ha subito vili atti intimidatori”.

“Esprimo piena solidarietà al titolare Luigi Perrone, sentito telefonicamente in queste ore, al quale mi legano anni di conoscenza diretta e di affetti familiari.

“Alla Perrone bus e a tutti i suoi lavoratori – dice Orsomarso – va la mia convinta vicinanza che, oltre ad assicurare i servizi di collegamento preziosi per le nostre aree interne, rappresenta un presidio di lavoro vero per tante famiglie di Fagnano e della Valle dell’Esaro. È certo che un’ azienda stabile come la Perrone bus continuerà ad andare avanti con tenacia come ha sempre fatto e con la speranza che si faccia luce al più presto sulle dinamiche dell’accaduto”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER