Arrestato per resistenza, la Polizia gli scopre un arsenale di armi

Protagonista Alberto Novello, sorvegliato speciale cosentino. Nella sua auto la Squadra Mobile di Cosenza gli ha trovato diverse pistole, un Kalashnikov, munizioni e droga

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Armi Alberto NovelloAveva nella sua auto un vero e proprio arsenale da guerra, con fucili mitragliatori, pistole, munizioni ma anche cocaina e divise dell’Arma dei Carabinieri. A scoprirlo la Squadra mobile della Questura di Cosenza diretta dal dirigente Fabio Catalano.

Tutto è iniziato ieri pomeriggio, a seguito di una attività investigativa scattata dopo l’arresto di un giovane già noto alle forze dell’ordine, Alberto Novello, sorvegliato speciale di anni 26, effettuato nella mattinata precedente da personale della Squadra Volante diretta da Cataldo Pignataro, per i reati di violenza, minaccia e resistenza aggravata a pubblico ufficiale nonché della violazione delle prescrizioni inerenti la sorveglianza speciale.

I poliziotti hanno eseguito delle perquisizioni a Cosenza rinvenendo le armi bordo di due autovetture, una Hyundai Atos di proprietà di Novello ed una Fiat Stilo, il cui possessore è in fase di accertamento. Le auto erano parcheggiate in via Silvio Sesti, non lontano da casa di Alberto Novello.

All’interno delle auto c’erano un fucile mitragliatore marca SDM, tipo “AK 47” (Kalashnikov) cal. 7,62 x 39, l’arma è dotata oltre che di un caricatore a “banana” da 30 colpi, di un caricatore a tamburo da 75 colpi tipo “drum”; un revolver calibro 32; una pistola semiautomatica a salve, modificata per renderla di calibro 6,35, marca BBM; una pistola semiautomatica PS97 Arrow calibro 9 parabellum clandestina, completa di caricatore munito di 11 proiettili; 10 proiettili marca “GFL” calibro 9 Luger; 30 proiettili marca GFL 380 Auto, 29 cartucce marca GFL, cal. 9X21, 6 proiettili marca GFL, cal. 357 Magnum, 9 proiettili marca SB, cal. 38 special, 30 cartucce marca LAPUA, cal. 32 SW Long.; 6 involucri di cocaina del peso complessivo lordo di 74,68 grammi; un borsone di colore blu con la scritta “Sports”, con all’interno 6 pantaloni, 3 giacche, un cappotto dei Carabinieri e un porta divise dell’Arma.

Da sinistra il capo della Squadra Mobile Fabio Catalano il questore Giancarlo Conticchio e il capo della Squadra Volante Cataldo Pignataro
Da sinistra il capo della Squadra Mobile Fabio Catalano il questore Giancarlo Conticchio e il capo della Squadra Volante Cataldo Pignataro

E ancora, una pistola semiautomatica Mauser Luger P-08 cal. 9×21, con caricatore contenente 7 cartucce oltre a ulteriori 10 cartucce contenute in un sacchetto; 1 cartuccia 7,65; 3 bustine termosaldate di cellophane contenente altra cocaina per un peso complessivo totale di 41,66 grammi; un bilancino di precisione e un coltello da cucina.

Alberto Novello
Alberto Novello

Informata la Procura della Repubblica di Cosenza, Alberto Novello è stato pertanto dichiarato in stato di arresto per i reati di detenzione di armi da guerra e detenzione abusiva di armi comuni, ricettazione, detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono in corso ulteriori accertamenti sulle armi e sul materiale sequestrato.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM