Vendono pubblicità su rivista inesistente, arrestati

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Auto Polizia“Operavano principalmente nel centro di Rossano e sono stati i cittadini a segnalarci i due truffatori”. Lo ha detto Giuseppe Massaro, che dirige il Commissariato di polizia di Rossano. Gli agenti hanno fermato due truffatori, che vendevano spazi pubblicitari per una rivista inesistente che sarebbe stata legata al nuovo comune unico nato dalla fusione tra Rossano e Corigliano Calabro.

“Chiedevano cifre tra 70 e 80 euro ai commercianti – ha detto Massaro – e i nostri agenti li hanno sorpresi mentre uscivano da un’attività commerciale, dove avevano fatto firmare alcune ricevute, poi risultate false”. I due, già noti alle forze dell’ordine, avrebbero truffato anche alcuni anziani.