Da Rfi restyling alla stazione ferroviaria di Cosenza

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021

Da Rfi restyling alla stazione ferroviaria di Cosenza

Interventi di riqualificazione per circa 8 milioni di euro sono stati avviati per la stazione di Cosenza. Lo comunica Rfi. “Rilevanti interventi di rinnovo e riqualificazione – si legge in un comunicato – che Rete Ferroviaria Italiana sta già realizzando, conferiranno alla stazione non solo un aspetto più gradevole e armonioso, ma anche una migliore vivibilità degli ambienti e fruizione dei servizi.

Cosenza è, infatti, inserita nel cosiddetto “Network 620 stazioni” per il quale sono previsti progetti di abbattimento barriere architettoniche, miglioramento per l’accessibilità ai treni e incremento dei livelli di decoro e security. In particolare, a Cosenza, i marciapiedi – si sottolinea – saranno innalzati a 55 cm secondo lo standard previsto per i servizi ferroviari metropolitani, per consentire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni; sulle banchine del 1 e 3 binario saranno attivi ascensori per facilitare lo spostamento tra i binari alle persone a ridotta mobilità, mamme con bambini in passeggino o clienti con bagaglio pesante.

Previsto il rinnovo del sistema di informazioni al pubblico con nuovi monitor e teleindicatori, l’installazione di un moderno impianto di illuminazione con lampade a led, gestito e controllato da postazione remota, a maggiore risparmio energetico e più ecosostenibile.

L’intero fabbricato stazione sarà ristrutturato, saranno rinnovati i locali destinati ai servizi igienici, le pensiline, il sottopassaggio e la segnaletica fissa. Inoltre, per incrementare gli standard di sicurezza – spiega Rfi – sarà realizzato un impianto di videosorveglianza e, per garantire l’accesso ai treni ai soli passeggeri in regola, installati appositi tornelli. Infine, come nelle principali stazioni, sarà messo a disposizione della clientela l’accesso gratuito alla connessione wi-fi”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM