Tentato omicidio a Rossano, fratello fermato difeso dall’avv. Nicoletti


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Tentato fratricidio a Rossano,
Archivio

Tentato fratricidio: affidata all’avvocato penalista Francesco Nicoletti la difesa del ventunenne D.M.P., accusato di aver esploso un colpo di fucile calibro 12 contro il proprio fratello. Il giovane indagato, sottoposto a fermo di indiziato di delitto e alla custodia cautelare in carcere, sarà sottoposto a interrogatorio nelle prossime ore.

I FATTI Nella mattinata di martedì 1 maggio si è verificato il ferimento della vittima, con un colpo di fucile da caccia, in zona “Aria dei Santi” a Rossano. Secondo la ricostruzione accusatoria il ventunenne avrebbe fatto fuoco contro il proprio fratello venticinquenne al termine di un litigio causandogli gravi lesioni.

IL FERMO Nell’immediatezza dei fatti, il cerchio si è stretto attorno al giovane D.M.P., rintracciato dopo la sparatoria dai Carabinieri della Compagnia di Rossano che lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di tentato omicidio. I militari dell’Arma hanno anche recuperato il fucile da caccia, illegalmente detenuto, occultato a poca distanza dal luogo in cui si è verificato il ferimento.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER