Anziano di Morano Calabro scompare a Roma Prati, ricerche

Carlomagno Fiat City Car elettrtica Maggio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Il punto in Via Cola Di Rienzo a Roma dove è stato visto l'ultima volta Pietro Aloise
Il punto in Via Cola Di Rienzo a Roma dove è stato visto l’ultima volta Pietro Aloise (nel riquadro)

Da due giorni non si hanno notizie di Pietro Aloise, 69 anni, originario di Morano Calabro, dove risiede con la moglie Annunziata Romano. L’appello arriva direttamente dal municipio di Morano. “L’uomo, con seri problemi di salute, diabetico e malato di Alzheimer – si legge in una nota – è scomparso a Roma, dove si era recato (insieme alla moglie) per essere sottoposto a visite mediche.

L’ultimo contatto con i familiari risale alle 18.30 di domenica 20 maggio scorso, in Via Cola Di Rienzo, vicino la torrefazione Castroni. L’uomo, accompagnato dalla moglie e dalla cognata dopo aver lasciato i bagagli in hotel è andato a fare due passi in quella via, in zona Prati.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

“Intorno alle 19:30 – è scritto sul sito del noto programma “Chi l’ha visto?” – mentre la moglie era entrata in un negozio, si è allontanato. Neanche la cognata, che aspettava fuori con lui, si è accorta di nulla. Conosce bene la città, dove ha lavorato per tanti anni, ma ha problemi di orientamento. Non ha con sé un documento di riconoscimento né i farmaci che deve assumere per la sua terapia; ha con sé il cellulare, che risulta spento”.

Pietro Aloise
Pietro Aloise

Il fatto è stato denunciato ai Carabinieri della capitale. Aloise è alto 1,65 m, pesa 75 kg, corporatura media, capelli bianchi, corti e stempiati, occhi castani.

Al momento della scomparsa indossava un giubbino blu scuro con bordo bianco sul girocollo, sulla vita e sui polsini, un gilet bordeaux, camicia azzurra, pantaloni blu scuro, scarpe ortopediche nere con velcro.

Chiunque lo avvistasse è pregato di avvertire il 112 o chiamare la moglie al numero di cellulare 3490622572.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM