Armi e migliaia di munizioni trovate a Scala Coeli, due denunce

I carabinieri di Rossano durante un controllo hanno scoperto nell'auto di due persone fucili regolarmente detenuti, ma a casa detenevano quasi tremila cartucce

Carlomagno Panda Settembre 2018

armi munizioni Scala CoeliI Carabinieri di Scala Coeli, della Compagnia di Rossano, hanno denunciato in stato di libertà F.G., di 78 anni, e G.G., (67), entrambi del posto, per porto abusivo e detenzione abusiva di armi munizioni.

I militari, durante un servizio perlustrativo, giunti in Località Foresta, hanno controllato l’’auto su cui viaggiavano i due uomini e sono stati trovati in possesso di due fucili da caccia con undici munizioni. Le armi e le munizioni, regolarmente denunciate e detenute, tuttavia, non potevano essere portate al seguito in quanto il periodo per la caccia, attualmente è chiuso.

I militari dell’arma, quindi, hanno proceduto anche ad un controllo presso le rispettive abitazioni trovandosi davanti ad un vero e proprio arsenale di munizioni da caccia: infatti, oltre alle armi e munizioni regolarmente detenute, sono stati rinvenuti complessivamente 2.780 colpi “a piombo spezzato” e quindi ben oltre il limite massimo consentito dalla vigente normativa.

In definitiva, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro quanto rinvenuto nella vettura unitamente alle munizioni in eccesso rinvenute presso le abitazioni; hanno poi ritirato cautelarmente ai sensi del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza le rimanenti armi da caccia per le verifiche del caso.