Litiga per una perdita d’acqua e viene accoltellato. Un fermo

E' successo nell'hinterland cosentino, dove un 44enne si era rivolto al vicino per dei danni provocati da infiltrazioni d'acqua e per tutta risposta è stato ridotto in fin di vita.

Black Friday Carlomagno novembre 2018

coltelloTentato omicidio ieri nell’hinterland cosentino, dove un uomo di 44 anni, S. G., è stato raggiunto all’addome da numerosi fendenti al culmine di una lite tra vicini di casa.

Personale della Squadra mobile e dell’Ufficio soccorso pubblico della Questura di Cosenza, dopo indagini coordinate dal procuratore Mario Spagnuolo, ha proceduto al fermo di un 57enne residente nell’area urbana, di cui sono state diffuse solo le iniziali, P.C., ritenuto responsabile dell’accoltellamento.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, attorno alle ore 11:15 di ieri mattina, la vittima si era recata presso l’abitazione del fermato per la rivendicazione di presunti danni causati alla propria abitazione da infiltrazioni d’acqua e, dopo un’accesa lite, sarebbe stato più volte colpito da quest’ultimo alla regione addominale.

Trasportato in gravi condizioni al Pronto soccorso dell’Annunziata, i sanitari cosentini hanno dovuto sottoporre d’urgenza il ferito ad delicato intervento chirurgico, al termine del quale il 44 enne è stato ricoverato in rianimazione. L’uomo, su cui è stata riservata la prognosi in quanto colpito in parti vitali, è in pericolo di vita.

Il presunto autore si era reso irreperibile ma è stato rintracciato dalla polizia presso l’abitazione di un parente.