Cosenza, spacciavano droga davanti alle scuole, nei guai due minori

Le indagini della Polizia sono state avviate lo scorso ottobre quando in una scuola è stata trovata marijuana. I due ragazzi sono stati collocati in una comunità per minorenni

Carlomagno Panda Settembre 2018

Questura di CosenzaLa Squadra mobile della Questura di Cosenza ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare di collocamento in comunità nei confronti di due ragazzi minorenni, T.C.F. e D.R.D., di 15 e 16 anni, ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti e anche (uno solo dei due) di estorsione.

Il provvedimento – emesso dal giudice presso il Tribunale dei minorenni di Catanzaro su richiesta della stessa procura -, scaturisce ad esito di una indagine avviata lo scorso mese di ottobre quando, nel corso di un controllo antidroga della Polizia, è stata trovata una cospicua quantità di marijuana all’interno di una scuola di Cosenza.

Le successivi indagini della Mobile cosentina hanno consentito di individuare e ricostruire diversi episodi di spaccio a giovanissimi avvenuti quasi sempre in prossimità di alcune scuole e circoli ricreativi frequentati da minori.

Le vicende ricostruite si sono snodate in un vasto arco temporale di riferimento dimostrativo delle condotte illecite stabilmente assunte rispetto alle quali la competente autorità giudiziaria ha colto elementi sintomatici della gravità delle condotte degli indagati. I due giovanissimi dopo le formalità di rito sono stati collocati in una comunità per minori.