Cosenza Livorno 1-1, lupi beffati ancora nel finale

Carlomagno campagna ottobre 2018
Un'azione di Cosenza Livorno
Un’azione di Cosenza Livorno

E’ finita 1-1 allo stadio Marulla la partita di serie B tra Cosenza e Livorno. I rossoblù beffati ancora una volta nel finale, come ad Ascoli, dopo una gara dominata per tre quarti della gara, in particolare nel primo tempo. I lupi sono andati in vantaggio al 35′ con una schiacciata di Gennaro Tutino ma sono stati raggiunti all’84’ con un altro colpo di testa di Giannetti su cui poco ha potuto fare Saracco.

Il Cosenza, che ha costruito più del Livorno, stava per subire la sconfitta all’88’ con un tiro dal centrocampo da parte di Diamanti, con il portiere del Cosenza fuori dai pali. La palla per fortuna è andata fuori di poco. La squadra di Braglia è quart’ultima in classifica con 2 punti, mentre gli amaranto sono a un punto.

LA CRONACA 

Ottima cornice di pubblico sugli spalti, Tribuna B e Curva Sud piene in ogni ordine di posto per l’esordio casalingo dopo la gara annullata contro il Verona. I padroni di casa sono scesi in campo sfoggiando per la prima volta la nuova divisa ufficiale a strisce verticali rossoblù, con pantaloncini e calzettoni blu. Ospiti in maglia bianca con striscia orizzontale amaranto sul petto, pantaloncini e calzettoni bianchi.

Primo tempo

2′ Punizione di Valiani che si spegne sul fondo

4′ Cosenza pericoloso. Maniero si incunea in area di rigore e crossa al centro, Tutino anticipato in corner.

8′ Colpo di testa debole di Raicevic, la palla termina alta sulla porta difesa da Saracco

12′ Murilo si ritrova sul destro la palla del possibile vantaggio ma non inquadra la porta

13′ Pronta risposta dei Lupi che si fanno vedere dalle parti di Mazzoni con la botta di Tutino, fuori di poco

19′ Garritano, servito da Tutino, si fa spazio in area ma viene fermato sul più bello

24′ Tutino sfiora il palo dopo la smanacciata di Mazzoni

30′ Uno due Tutino – D’Orazio, la difesa amaranto chiude in corner

32′ Mungo e Tutino duettano in area di rigore. La conclusione del 7 rossoblù però è imprecisa

33′ Primo cartellino giallo dell’incontro per Di Gennaro

35′ GOL COSENZA!! Tutino schiaccia di testa in rete da distanza ravvicinata

42′ Ammonizione per Dermaku

45′ L’arbitro concede 3 minuti di recupero

47′ Azione spettacolare del Cosenza che va vicino al raddoppio con Garritano, la cui conclusione viene respinta con i piedi da Mazzoni

48′ Si chiude il primo tempo tra gli applausi dei tifosi rossoblù. Cosenza in vantaggio per una rete a zero

Secondo tempo

4′ Dainelli ammonito per una trattenuta su Maniero

9′ Ci prova Garritano con un gran sinistro al volo, nulla di fatto

14′ Doppia sostituzione nel Livorno: escono Raicevic e Agazzi, entrano Diamanti e Giannetti

18′ Cambio nel Cosenza: Varone rileva Mungo

25′ Seconda sostituzione tra le fila dei rossoblù: è Di Piazza a prendere il posto di Tutino

26′ Livorno vicino al pari. Maicon di testa manda fuori

27′ Ultimo cambio operato da mister Braglia: Anastasio per D’Orazio

29′ Il Livorno sostituisce Dainelli con Kozak

34′ Conclusione acrobatica di Maniero che non inquadra la porta

39′ Pareggio del Livorno con la zuccata vincente di Giannetti

40′ Ammonito Maicon

42′ Diamanti tenta l’eurogol calciando da centrocampo, la sfera termina sul fondo

45′ Sono 3 i minuti di recupero

46′ Garritano imbecca Varone ma il centrocampista rossoblù non c’arriva

48′ Finisce in parità, 1-1

Il tabellino della partita

COSENZA (3-5-2): Saracco; Capela, Dermaku, Legittimo; Corsi, Bruccini, Mungo (18′ st Varone), Garritano, D’Orazio (27′ st Anastasio); Maniero, Tutino (25′ st Di Piazza). A disp.: Cerofolini, Idda, Palmiero, Perez, Baclet, Bearzotti, Pascali, Verna, Baez. All. Braglia

LIVORNO (3-5-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli (29′ st Kozak), Gonnelli; Maicon, Valiani, Luci, Agazzi (14′ st Diamanti), Porcino; Raicevic (14′ st Giannetti), Murilo. A disp.: Zima, Bruno, Gasbarro, Iapichino, Soumaoro, Maiorino, Bogdan, Frick, Fazzi. All. Lucarelli

ARBITRO: Ros di Pordenone (Tardino – Lombardo)

MARCATORI: 35′ pt Tutino (C), 39′ st Giannetti (L)

AMMONITI: Di Gennaro (L), Dermaku (C), Dainelli (L), Maicon (L)