Controlli dei carabinieri a Rende, 4 arresti e 28 denunce

Black Friday Carlomagno novembre 2018
carabinieri di Rende
Carabinieri di Rende durante controlli

E’ di quattro arresti e 28 persone denunciate il bilancio del dispositivo di controllo messo in campo negli ultimi giorni dai Carabinieri della compagnia di Rende.

Furto, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violazione degli obblighi dell’affidamento in prova, sono i reati contestati agli arrestati, mentre le accuse alla base delle denunce riguardano guida in stato di ebbrezza, coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, furto, inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale, porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere, uso di documento falso, detenzione abusiva di armi, rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale, abuso edilizio, danneggiamento e falsità ideologica”. Ritirate dieci patenti di guida ed elevata una sanzione amministrativa ad un cittadino extracomunitario che sostava ai semafori creando pericolo alla circolazione stradale.

I militari hanno arrestato un 44enne e una 41enne di Paola, per furto aggravato in concorso, in quanto sorpresi con una piccola tronchese danneggiare il dispositivo antitaccheggio e asportato capi di abbigliamento e calzature dall’interno di quattro negozi del centro commerciale “Metropolis”. La refurtiva, del valore di circa 500 euro, è stata restituita agli aventi diritto, la tronchese sottoposta a sequestro. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, venivano tradotti presso le rispettive abitazioni in attesa di rito direttissimo.

In manette un 36enne cosentino con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari controllavano l’uomo il quale mostrava segni di insofferenza. Pertanto decidevano di approfondire il controllo e, a seguito di perquisizione personale e veicolare, rinvenivano, occultata all’interno del cruscotto, 300 grammi di sostanza stupefacente del tipo “Hashish”, sottoposta a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso la casa circondariale di Cosenza.

I militari di Montalto Uffugo hanno arrestato, un 34enne di Napoli su ordine dell’autorità giudiziaria. I carabinieri notificavano all’uomo l’ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Cosenza, per il reato di “Violazione degli obblighi dell’affidamento in prova”, poiché affidato alla comunità “Regina Pacis” di San Benedetto Ullano, violava gli obblighi a cui sottoposto. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso il carcere di Cosenza.