Detenuto aggredisce agente nel carcere di Cosenza

Per il poliziotto i sanitari hanno refertato 15 giorni di prognosi. L'episodio al rientro della visita medica

Carlomagno campagna novembre 2018

Accoltella la vicina di casa in via Popilia, arrestato un 56enne a CosenzaUn detenuto, recluso nel circuito ad alta sicurezza della casa circondariale di Cosenza, ha aggredito un assistente capo della Polizia penitenziaria che ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale cittadino. E’ quanto rendono noto Giovanni Battista Durante e Damiano Bellucci, rispettivamente, segretario generale aggiunto e segretario nazionale del sindaco di polizia penitenziaria Sappe.

“L’episodio – proseguono Durante e Bellucci – è avvenuto al rientro del detenuto in sezione dopo che era stato sottoposto ad una visita medica. Sembra, tra l’altro, che il soggetto, già in precedenza, fosse stato segnalato per comportamenti “scorretti”, ma nessuna iniziativa era stata assunta dall’Amministrazione penitenziaria.

Nella casa circondariale di Cosenza, al 30 settembre scorso, erano ristretti 243 detenuti rispetto ai 218 posti regolamentari e la mancanza di personale determina l’impiego di una sola unità per coprire più posti di servizio”. Per l’agente i sanitari hanno refertato 15 giorni di prognosi.