Brescia-Cosenza, Braglia: “Non meritavamo di perdere”

    Carlomagno campagna Fiat 500 aprile 2019
    Piero Braglia
    L’allenatore del Cosenza, Piero Braglia

    “Il calcio è fatto di episodi, valuteremo con calma gli errori commessi, che comunque sono stati pochi. L’importante è che la squadra si sia espressa bene”. Lo ha detto mister Braglia al termine della partita Brescia-Cosenza. “Abbiamo fatto la gara che avevamo preparato, siamo stati pericolosi e ci hanno anche annullato un gol. L’unico errore ci è costato caro”, ha sottolineato il tecnico.

    “La partita – ha aggiunto l’allenatore rossoblù – a grandi linee l’abbiamo gestita noi, la prestazione c’è stata e i ragazzi hanno dato tutto. Ci vorrebbe solo un po’ di furbizia in più. Abbiamo provato a vincere, proprio per questo ho fatto entrare Baez, perché ci credevo fortemente”.

    “Loro sono stati pericolosi solo in occasione del gol. Perdere così fa girare le scatole a tutti. Io posso solo parlar bene dei miei ragazzi, non meritiamo di stare dove stiamo e nemmeno di perdere queste partite. Mi auguro che i tifosi vadano al di là del risultato, valutino la nostra prestazione e il nostro impegno e si presentino in massa martedì sera col Pescara per sostenerci”, ha concluso.