Il Cosenza sciupa e il Lecce porta a casa tre punti

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

Cosenza LecceUn Cosenza sciupone e distratto regala al Lecce una partita cominciata male e finita in modo beffardo, con in mezzo uno sforzo tardivo che non è bastato a rimediare la prima sconfitta rossoblù al Marulla. I salentini partono in quarta e si assicurano i tre punti nei primissimi minuti della prima frazione di gioco.

A 7′ Venuti riceve palla e dalla distanza col sinistro trafigge Saracco. Passano cinque minuti è arriva il raddoppio degli ospiti: triangolazione dei pugliesi con Palombi che riesce a trovare l’angolino. Il portiere rossoblù poteva fare di più. 0-2 e gelo al San Vito. Al 19′ sempre Palombi sfiora il tris con una palla di poco fuori.

Ringraziandoti per il seguito, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

I Lupi tentano di reagire con incursioni di Pascali e Garritano le cui conclusioni sono fermate da difesa e portiere salentini. Si va negli spogliatoi senza nessun minuto di recupero.

Nella ripresa Braglia opera un doppio cambio: Maniero prende il posto di Di Piazza e Baez entra per D’Orazio. Al 2′ Garritano va vicino alla rete, ma il suo fendente viene deviato.

Lupi pericolosi e in pochi minuti costruiscono vere azioni da rete. Al 21′ della ripresa Tutino accorcia le distanze sfruttando un cross dalla destra, tuffo di testa ed è goal. Un minuto dopo Maniero fa balzare lo stadio, ma il suo bolide trova l’incrocio dei pali. I salentini attaccano ma Saracco salva miracolosamente una conclusione di Palombi.

Al 35′ arriva l’agognato pareggio dei padroni di casa. Azione dalla destra con Tutino che calcia e trova l’angolo basso della porta di Vigorito. Il Marulla esplode di gioia, ma è un’emozione durata una manciata di secondi perché al 37′ da un’offensiva del Lecce Falco tira da fuori area e riporta in vantaggio i pugliesi, anche in questo caso Saracco poteva fare di più. La squadra rossoblù è ferma a quota 8 in classifica mentre il Lecce si posiziona al quarto posto con 19 punti.

Tabellino della gara

Cosenza: Saracco, Corsi, Dermaku, Mungo, Di Piazza (1 st Maniero), D’Orazio (1 st Baez), Legittimo, Bruccini, Garritano (26 st Baclet), Pascali, Tutino. A disp: Cerofolini, Perina, Palmiero, Perez, Varone, Bearzotti, Verna, Salines. Allenatore: Braglia

Lecce: Vigorito, Petriccione (19 st Armellino), Arrigoni, Mancosu (25 st Cosenza), Palombi, Marino, La Mantia (6 st Falco), Tabanelli, Venuti, Lucioni, Fiamozzi. A disp: Bleve, Milli, Di Matteo, Lepore, Torromino, Haye, Dubickas, Tsonev. Allenatore: Liverani

Marcatori: 7 pt Venuti, 13 st Palombi, 22 e 35 st Tutino, 37 st Falco

Ammoniti: 34 pt Arrigoni, 12 st Mancosu, 19 st Pascali, 40 st Corsi

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata
Assistenti: Vito Mastrodnato di Molfetta e Marco Chiocchi di Foligno
IV Ufficiale: Gianpiero Miele di Nola

Recupero: 4 min st