Il Cosenza sciupa e il Lecce porta a casa tre punti

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018

Cosenza LecceUn Cosenza sciupone e distratto regala al Lecce una partita cominciata male e finita in modo beffardo, con in mezzo uno sforzo tardivo che non è bastato a rimediare la prima sconfitta rossoblù al Marulla. I salentini partono in quarta e si assicurano i tre punti nei primissimi minuti della prima frazione di gioco.

A 7′ Venuti riceve palla e dalla distanza col sinistro trafigge Saracco. Passano cinque minuti è arriva il raddoppio degli ospiti: triangolazione dei pugliesi con Palombi che riesce a trovare l’angolino. Il portiere rossoblù poteva fare di più. 0-2 e gelo al San Vito. Al 19′ sempre Palombi sfiora il tris con una palla di poco fuori.

I Lupi tentano di reagire con incursioni di Pascali e Garritano le cui conclusioni sono fermate da difesa e portiere salentini. Si va negli spogliatoi senza nessun minuto di recupero.

Nella ripresa Braglia opera un doppio cambio: Maniero prende il posto di Di Piazza e Baez entra per D’Orazio. Al 2′ Garritano va vicino alla rete, ma il suo fendente viene deviato.

Lupi pericolosi e in pochi minuti costruiscono vere azioni da rete. Al 21′ della ripresa Tutino accorcia le distanze sfruttando un cross dalla destra, tuffo di testa ed è goal. Un minuto dopo Maniero fa balzare lo stadio, ma il suo bolide trova l’incrocio dei pali. I salentini attaccano ma Saracco salva miracolosamente una conclusione di Palombi.

Al 35′ arriva l’agognato pareggio dei padroni di casa. Azione dalla destra con Tutino che calcia e trova l’angolo basso della porta di Vigorito. Il Marulla esplode di gioia, ma è un’emozione durata una manciata di secondi perché al 37′ da un’offensiva del Lecce Falco tira da fuori area e riporta in vantaggio i pugliesi, anche in questo caso Saracco poteva fare di più. La squadra rossoblù è ferma a quota 8 in classifica mentre il Lecce si posiziona al quarto posto con 19 punti.

Tabellino della gara

Cosenza: Saracco, Corsi, Dermaku, Mungo, Di Piazza (1 st Maniero), D’Orazio (1 st Baez), Legittimo, Bruccini, Garritano (26 st Baclet), Pascali, Tutino. A disp: Cerofolini, Perina, Palmiero, Perez, Varone, Bearzotti, Verna, Salines. Allenatore: Braglia

Lecce: Vigorito, Petriccione (19 st Armellino), Arrigoni, Mancosu (25 st Cosenza), Palombi, Marino, La Mantia (6 st Falco), Tabanelli, Venuti, Lucioni, Fiamozzi. A disp: Bleve, Milli, Di Matteo, Lepore, Torromino, Haye, Dubickas, Tsonev. Allenatore: Liverani

Marcatori: 7 pt Venuti, 13 st Palombi, 22 e 35 st Tutino, 37 st Falco

Ammoniti: 34 pt Arrigoni, 12 st Mancosu, 19 st Pascali, 40 st Corsi

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata
Assistenti: Vito Mastrodnato di Molfetta e Marco Chiocchi di Foligno
IV Ufficiale: Gianpiero Miele di Nola

Recupero: 4 min st