Vessa e minaccia l’ex compagna, arrestato un disoccupato cosentino

L'uomo era riuscito ad estorcere somme di denaro alla donna ormai terrorizzata dalle sue minacce e scritte ingiuriose sotto casa. Anche due giovani denunciati per droga

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018

Questura di Cosenza Agenti della Squadra mobile della Questura di Cosenza hanno arrestato e posto ai domiciliari un 54enne, P.R., ritenuto responsabile di atti persecutori e minacce nei confronti dell’ex convivente.

La misura, emessa dal gip del Tribunale bruzio su richiesta della locale Procura della Repubblica trae origine dalle attività investigative condotte dal personale di Polizia a seguito della denuncia di una donna con la quale l’uomo aveva intrattenuto una relazione sentimentale.

Dalle indagini è emerso che l’uomo, un disoccupato, per un arco temporale di quasi due anni, minacciando ripetutamente di morte la donna ed i suoi familiari, era riuscito ad estorcere numerose somme di denaro alla donna ormai terrorizzata dalle sue minacce.

L’uomo avrebbe inoltre posto in essere una serie di reiterate condotte finalizzate a atterrire la vittima, fra cui gravi epiteti ingiuriosi e diffamatori con scritte anche presso l’abitazione della donna.

La Squadra Volanti denuncia due giovani per droga e resistenza

Agenti della Squadra Volanti della Questura cosentina hanno invece denunciato due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Si tratta di due giovani di 22 e 26 anni, B.A., ed M.G.  I due erano a bordo di un’auto, quando durante controlli stradali sono stati sottoposti a verifiche. Gli agenti, insospettiti dall’atteggiamento nervoso e strafottente dei giovani hanno deciso una perquisizione personale trovandoli in possesso della droga. B.A. è stato deferito alla procura anche per resistenza a Pubblico ufficiale.

“Le donne e gli uomini della Polizia di Stato della Provincia di Cosenza, – fa sapere la Questura – su disposizione del Questore Giovanna Petrocca, in prossimità delle feste natalizie, stanno intensificando le attività straordinarie di controllo del territorio”.