Sequestrati oltre 3 quintali di botti natalizi, una denuncia

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

fuochi artificioI finanzieri di Rossano, hanno sequestrato, all’interno di un magazzino ubicato nel comune di Terravecchia oltre 3 quintali di “botti” natalizi abusivamente detenuti. Denunciato alla procura di Castrovillari un pensionato.

I militari, nell’ambito di controlli specifici, hanno individuato, nelle campagne del comune di Terravecchia, un magazzino da sottoporre a controllo atteso che erano state rilevate anomale movimentazioni di persone e mezzi. Fatto venire il proprietario, i militari sono entrati all’interno dell’immobile al fine di controllare l’eventuale presenza di materiale illecito.

Nel magazzino sono stati quindi rilevati numerosi scatoloni ammassati, contenenti materiale pirico di cui il proprietario è risultato essere senza autorizzazione, permesso che è concesso direttamente dal Ministro dell’Interno al fine di tutelare sia l’ordine pubblico che la pubblica incolumità e di prevenire il rischio di infortuni e incidenti.

Vista l’assenza dell’autorizzazione a detenere il materiale pericoloso, sono stati sottoposti a sequestro 550 pezzi tra batterie, sfere per mortai e grossi petardi, mentre il proprietario, un 80enne, è stato deferito. Non si esclude che il magazzino fosse utilizzato da altri che commerciavano illegalmente i botti nel periodo festivo.