Serie B, pareggio senza reti tra Cosenza e Ascoli. Deluso Braglia

Carlomagno campagna Jeep Renegade Agosto 2019

Cosenza AscoliFinisce a reti inviolate la gara tra Cosenza e Ascoli nella prima del girone di ritorno di Serie B. Poche emozioni allo stadio Marulla con il Cosenza, dopo la lunga pausa natalizia, che prosegue involontaria nella “politica” dei “piccoli passi” per conquistare la salvezza. Che non sia stata una grande partita lo ha ammesso anche il tecnico rossoblù Piero Braglia. In queste condizioni, ha spiegato, non poteva finire diversamente.

“Abbiamo giocato – ha aggiunto l’allenatore –  con persone che sanno di andare via, con Maniero e Garritano che hanno avuto problemi fisici. Il punto me lo prendo e me lo tengo stretto. Arriveranno diversi giocatori, tutti buoni, verranno qui per darci una mano. Sono tranquillo perchè so come lavora il ds Trinchera, so che se ci sarà da fare uno sforzo il presidente lo farà. Abbiamo trovato spazi a sinistra nel primo tempo, Corsi invece rimaneva più basso. Inutile girarci intorno, non siamo stati brillanti, abbiamo non voluto perderla e ad un certo punto ho anche avuto timore che potesse finire male. Le squadre erano molto corte, non c’erano molti spazi per giocare la palla. Perina – ha concluso Braglia nel post partita – sta facendo molto bene, se non prende gol da quasi 400 minuti è anche merito di chi gli sta davanti”.

LA CRONACA DELLA PARTITA 

PRIMO TEMPO

3′ Baclet tenta la girata al volo in area, palla fuori

4′ Palmiero svirgola la conclusione dai 20 metri

11′ Tutino ciabatta il tiro, facile l’intervento di Bacci

13′ Mungo impensierisce Bacci dalla grande distanza

26′ Il gioco ristagna molto a centrocampo, non si registrano occasioni

27′ Ammonito Baclet per proteste

32′ Destro sporco di Laverone che si spegne sul fondo

38′ Tutino spara alto da ottima posizione

40′ Perina risponde alla grande sulla zampata sotto porta di Cavion

42′ Valentini stacca di testa, Corsi salva sulla linea a Perina battuto

45′ Si chiude il primo tempo senza minuti di recupero. Risultato a reti bianche.

SECONDO TEMPO

4′ Bacci sbarra la strada a Baclet alzando il colpo di testa del francese sopra la traversa

12′ Batti e ribatti in area, arriva Frattesi che calcia ma la difesa rossoblù respinge in corner

14′ Frattesi si gira e calcia in un attimo, Perina controlla la palla uscire

17′ Doppia sostituzione Cosenza: Baez al posto di D’Orazio; Maniero al posto di Baclet

24′ Sostituzione Ascoli: Rosseti rileva Ngombo

25′ Appena entrato Rosseti si fa vedere su azione da corner, la palla esce

26′ Sostituzione Cosenza: fuori Mungo, dentro Garritano

27′ Giocata di Beretta: il piattone dell’attaccante bianconero sfiora il palo

28′ Garritano prova il tiro a giro ma non centra il bersaglio

36′ Ammonito Legittimo

38′ Palmiero tenta l’imbeccata per Tutino, Bacci in uscita sventa la minaccia

39′ Rosseti col destro non trova la porta

40′ Sostituzione Ascoli: Frattesi lascia il posto a Baldini

43′ Ultima sostituzione nell’Ascoli: Padella al posto di Ninkovic

44′ Cartellino giallo per Corsi

45′ L’arbitro concede 4 minuti di recupero

49′ Fischio finale, termina 0-0

IL TABELLINO

COSENZA (3-5-2): Perina; Idda, Dermaku, Legittimo; Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo (26′ st Garritano), D’Orazio (17′ st Baez); Baclet (17′ st Maniero), Tutino. A disp.: Cerofolini, Saracco, Perez, Schetino, Pascali. All. Braglia

ASCOLI (4-3-1-2): Bacci; Laverone, Valentini, Brosco, Cavion; Frattesi (40′ st Baldini), Troiano, Casarini; Ninkovic (43′ st Padella); Beretta, Ngombo (24′ st Rosseti). A disp.: Lanni, Scevola, Carpani, Quaranta, Kupisz, Sarli. All. Vivarini

ARBITRO: Sig. Abbattista di Molfetta (Affatato – Marchi)

NOTE: Tempo variabile, giornata non particolarmente fredda. Spettatori presenti 6052, di cui 107 ospiti (paganti 4436 + 1538 abbonati). Allontanato dal terreno di gioco per proteste al 30′ st il direttore sportivo rossoblù Stefano Trinchera. Ammoniti: Baclet (C), Legittimo (C), Corsi (C). Angoli: 6-3 (pt 2-1). Recupero: 0′ pt; 4′ st.