Omicidio stradale sulla 106, conferiti incarichi per ricostruire dinamica

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Incidente frontale auto-pullman sulla 106
Archivio

Prenderanno il via il prossimo martedì 5 febbraio le operazioni peritali per ricostruire la dinamica del sinistro per il quale è indagato un trentunenne rossanese difeso di fiducia dall’avvocato Aldo Zagarese. Si tratta dell’incidente verificatosi lo scorso 22 gennaio lungo la SS 106 jonica, costato la vita alla 64enne di nazionalità bulgara A.T.P.

Nella giornata di giovedì, nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, il Pubblico Ministero Flavio Serracchiani ha conferito incarico al dott. Paolo Berlingieri, specialista di medicina legale, per l’espletamento dell’esame autoptico sul corpo della vittima e all’ing. Angelo Viteritti, consulente infortunistico, per l’accertamento della dinamica del sinistro.

Il 31enne rossanese V.R., conducente dell’autovettura e indagato con l’accusa di omicidio stradale, ha nominato quale consulente di parte l’ing. Fabrizio Coscarelli per gli accertamenti sulla dinamica.

Il sinistro si era verificato nella serata di martedì scorso 22 gennaio lungo la Strada Statale 106 jonica nel territorio di Corigliano Rossano. Il conducente dell’autovettura si era fermato nell’immediatezza al fine di prestare soccorso.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM