Bruciava rifiuti speciali vicino al fiume Crati, denunciato

    Carlomagno campagna Fiat 500 aprile 2019

    Rifiuti incendiatiIl titolare di un’azienda ubicata in località “Santa Chiara” di Rende è stato denunciato in stato libertà dai carabinieri forestale di Cosenza perché sorpreso mentre bruciava rifiuti speciali nella sede della stessa azienda, in una zona limitrofa al fiume Crati.

    I rifiuti bruciati consistevano in imballaggi in plastica, pannelli in legno truciolare rivestiti in laminati plastici e assemblati mediante colle e resine sintetiche, un aspirapolvere, e lampade, oltre a pneumatici, tubature in plastica per cablaggi elettrici e tubature per scarichi domestici. Alla persona denunciata è stato contestato il reato di illecita combustione di rifiuti in violazione al codice dell’ambiente.