Società sottrae al fisco milioni, denunce

Carlomagno campagna Fiat febbraio 2019

Guardia di Finanza cosenza

Una società edile di Rossano ha sottratto al Fisco, dal 2010 al 2018, 7,5 milioni di euro. Lo hanno scoperto i finanzieri della Compagnia di Rossano che hanno denunciato 3 persone. Durante una verifica, i finanzieri hanno accertato che gli amministratori di diritto succedutisi nel tempo erano dei meri prestanome.

La società, infatti, è risultata essere gestita da un gruppo familiare che controlla tutt’ora ulteriori persone giuridiche, già sottoposte a verifica e parte del sistema fraudolento, operanti nel settore edile e nella produzione e commercializzazione di calcestruzzo.

I finanzieri, poi, hanno scoperto che gli amministratori di fatto emettevano fatture per operazioni inesistenti, registravano in contabilità fatture relative ad acquisti mai effettuati e compensavano i debiti con l’amministrazione finanziaria con crediti risultati fittizi. Secondo l’accusa, così facendo è stata evasa Ires per 2 milioni e Iva per 2 e compensati crediti fittizi per 700 mila euro.