Spacciavano droga nella stazione dei treni di Corigliano, arrestati

Si tratta di tre giovani, uno con numerosi precedenti, gli altri due incensurati 18enni Avevano 100 grammi di "erba" e bilancino

Carlomagno campagna Fiat 500 aprile 2019

Spaccio in stazione, arrestati tre giovaniI Carabinieri di Corigliano Calabro, nella serata di sabato, hanno arrestato tre ragazzi per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Si tratta di R.D., 25enne coriglianese, con diversi precedenti penali, F.P.e Z.O.A., entrambi 18enni di Corigliano, incensurati.

L’attività dei militari è scattata dopo aver notato un andirivieni di giovani che entravano ed uscivano dalla stazione dei treni ed insospettiti hanno deciso di procedere ad un controllo.

Giunti all’interno, si sono accorti di tre ragazzi che erano seduti su un muretto, sul quale avevano poggiato del materiale. Alla vista delle divise dell’Arma, i giovani hanno iniziato a dileguarsi lanciando per terra degli involucri di plastica.

Una volta bloccati, è stata avviata una perlustrazione della zona per vagliare cosa i ragazzi avessero gettato. Sono stati rinvenuti tre involucri di cellophane contenente marijuana, per un peso complessivo appurato di circa 100 grammi, nonché, a poca distanza, un bilancino di precisione per le pesature della droga da compiersi prima delle cessioni agli acquirenti-assuntori.

D’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari i tre giovani sono stati arrestati: dovranno comparire davanti le aule del locale Tribunale monocratico per rispondere del reato di detenzione di marijuana ai fini di spaccio.