Macchia Mediterranea incendiata da lanterne, una denuncia


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Accendono delle lanterne per illuminare, come è tradizione da sempre, il sentiero attraversato da una processione religiosa ma si sviluppa un incendio in un rimboschimento di conifere e macchia mediterranea.

E’ successo ad Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, dove un uomo di 51 anni, è stato denunciato in stato di libertà dai Carabinieri Forestale con l’accusa di incendio boschivo colposo.

Due lanterne artigianali tra quelle sistemate sul percorso della processione in onore della Madonna delle Grazie che conduce al Castello della cittadina, fatte di barattoli con cotone imbevuto di liquido infiammabile, per cause in corso di accertamento, hanno innescato un rogo alimentato dalla vegetazione secca e che ha interessato circa dieci ettari di terreno.

Sul posto per domare le fiamme sono intervenuti i Vigili del Fuoco, un elicottero regionale e due squadre antincendio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER