Ai domiciliari va a gettare la spazzatura, arrestato per evasione

Carlomagno campagna Jeep Renegade Luglio 2019

Ai domiciliari va a gettare la spazzatura, arrestato per evasione

E’ andato a gettare la spazzatura forse ignorando che era agli arresti domiciliari e che dunque non poteva muoversi da casa. Protagonista un sessantenne di Schiavonea che è stato sorpreso e arrestato dai carabinieri di Corigliano con l’accusa di evasione.

Durante un normale controllo ai soggetti sottoposti a misure restrittive nella popolosa frazione di Schiavonea, i militari della Radiomobile sono giunti davanti l’abitazione di F.R., – sottoposto dal Maggio scorso alla reclusione domiciliare per reati contro il patrimonio -, ma dopo aver suonato più volte al campanello non hanno ottenuto alcuna risposta.

Rintracciata la moglie dell’uomo, la donna ha affermato che probabilmente il marito, per il forte caldo, stava facendo una doccia e per questo non sentiva il campanello.

I carabinieri non credendo alla versione della donna, hanno fatto un giro perlustrativo nei dintorni dell’abitazione incrociando, poco dopo, l’uomo in strada che, con tranquillità, tornava con in mano un bidone vuoto dell’immondizia, che lo stesso ha detto di aver appena svuotato.

Appurato che non aveva alcuna autorizzazione del giudice per portarsi fuori dal proprio domicilio, ai militari non è rimasto altro che condurlo in caserma, arrestarlo e rimetterlo ai domiciliari, come disposto dal magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari.