Intesta a donna, in modo fittizio, un immobile a Scalea, arrestato

Carlomagno campagna Jeep Renegade ottobre 2019

Carabinieri Compagnia ScaleaI Carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Cosenza e della compagnia di Scalea hanno notificato un ordinanza di custodia cautelare a un quarantenne di Napoli, P.M., già detenuto per altra causa, ritenuto responsabile di “intestazione fittizia di beni”, nello specifico un immobile ubicato in Scalea, per il quale, contestualmente, è stato disposto il sequestro preventivo ai fini di confisca.

Il provvedimento, in carcere, è stato emesso dal Gip presso il Tribunale di Paola, Maria Grazia Elia, su richiesta del procuratore della Repubblica Pierpaolo Bruni, e del pm Rossana Esposito.

Le indagini hanno permesso di acquisire come l’uomo avesse, in modo fittizio attribuito a una donna, abitante a Scalea, estranea sia dal contesto criminale che da quello familiare dell’indagato, la proprietà di un immobile, ubicato in un complesso edilizio di Scalea, acquistato con i proventi del narcotraffico svolto dall’uomo e riciclati nell’investimento immobiliare, operato dalla donna “proprietaria” dell’immobile e da una terza persona, conseguentemente ritenuti responsabili di “riciclaggio”, sebbene non destinatari di provvedimento cautelare.